Mozzarella di Bufala Campana

4,69

Origine: Campania

Confezione da 250gr

La mozzarella di bufala campana è un prodotto caseario dell’Italia Meridionale, prodotto tradizionalmente in Campania, la produzione di questo formaggio tipico è concentrata nelle province di Caserta e Salerno. 

Il termine mozzarella deriva dal nome dell’operazione di mozzatura compiuta per separare l’impasto in singoli pezzi. È spesso definita regina della cucina mediterranea, ma anche oro bianco o perla della tavola, in ossequio alle pregiate qualità alimentari e gustative del prodotto.

Il latte di bufala deve provenire dalla stessa zona della lavorazione casearia entro 16 ore dalla mungitura e con un titolo di grasso minimo del 7%. La distribuzione lipidica del latte bufalino è molto simile a quella del latte vaccino, anche se la concentrazione totale degli acidi grassi è relativamente più alta.

Il primo documento ufficiale che parla della Mozzarella di Bufala Campana risale agli inizi del XV secolo. Dagli anni novanta il riconoscimento con il marchio “DOP” (Denominazione di origine protetta) assicura i consumatori e specifica l’area geografica in cui essa viene prodotta. Ancora oggi le mozzarelle di grande pezzatura vengono definite mozzarellone Aversane come riportato anche nella denominazione data dal CNR.

La mozzarella di bufala campana è prodotta in varie forme, si può trovare come perlina, ciliegina, ovolina e bocconcini che possono variare dal peso di 10 grammi fino a 800 grammi. Per la forma a treccia il disciplinare della Dop prevede nodini e trecce, queste ultime fino a un peso di 3 chilogrammi. Tutte le tipologie possono anche essere in versione affumicata, da produrre con metodi naturali (paglia di grano). 

Prima di consumare la Mozzarella di Bufala Campana consigliamo di immergere l’intera confezione in un contenitore con dell’acqua tiepida, questa operazione serve ad ammorbidire il Formaggio e ad esaltarne il sapore.

Viene consegnata in confezione sigillata, con la Mozzarella conservata nella sua acqua di produzione per mantenere inalterato il suo sapore e le sue proprietà organolettiche.