Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità per prevenire l’insorgenza di alcune malattie, sarebbe necessario assumere 5 porzioni al giorno di frutta e verdura. Queste due categorie di alimenti svolgono un ruolo di protezione contro il cancro, le malattie cardiovascolari e anche il diabete. Secondo studi effettuati, consumare frutta al mattino come colazione, è utile per fornire al nostro organismo il giusto quantitativo di carboidratifibrevitamine e sali minerali.

La colazione è il pasto più importante della giornata, è una fonte d’energiamacronutrienti e micronutrienti necessari per affrontare al meglio la giornata. Uno dei benefici apportati dalla frutta al mattino è quello di migliorare le capacità del cervello. Inoltre, fornisce senso di sazietà per un tempo maggiore, per cui arriveremo al pasto successivo senza troppa fame, mangeremo meno e non assumeremo troppe calorie.

 

Quale frutta preferire a colazione?

  • Mele, pere, prugne e kiwi favoriscono l’assunzione di fibre al mattino.

Tutti gli alimenti vegetali contengono un certo quantitativo di fibre. Le fibre non sono digeribili dal nostro organismo e proprio per questo motivo determinano una serie di benefici. Alcuni di questi sono la riduzione dell’obesità, prevengono l’aumento di peso data la loro capacità di ostacolare l’assorbimento eccessivo degli zuccheri, contrastano la stitichezza e favoriscono la regolarità intestinale, abbassano i livelli di colesterolo cattivo e di glucosio nel sangue e in ultimo rendono più efficiente il sistema immunitario. Le mele, le pere, i kiwi e le prugne, oltre ad apportare fibre, contengono molte vitamine e sali minerali indispensabili per il corretto funzionamento del nostro organismo.

  • Arance, mandarini e pompelmi per incrementare la vitamina C e la vitamina A

Gli agrumi apportano un quantitativo molto elevato di vitamina C. La vitamina C ha un’attività antiossidante che contribuisce al buon funzionamento del sistema immunitario, aiuta a contrastare infezioniinfluenza e raffreddore.
Grazie alla sua azione antiossidante, la vitamina C, ostacola l’attività dei radicali liberi.
La vitamina C prende parte ai processi di guarigione di ferite e scottature, ha dei benefici anche sulla pelle, i denti e i capelli.

 

Un’altra vitamina particolarmente abbondante in questi frutti è la vitamina A. Essa svolge azioni benefiche principalmente sulla vista, la salute degli occhi, previene la cataratta. Oltre a questa sua azione benefica, favorisce la funzione immunitaria e prende parte ai processi di accrescimento cellulare.

Le spremute di agrumi, soprattutto quando sono preparate al momento, sono ideali per una colazione sana e bilanciata, oltre ad essere molto idratanti sono ricche di vitamine e antiossidanti e il quantitativo di zucchero apportato non sarà eccessivo.

  • Noci, mandorle e nocciole: fonti di omega-3 e vitamina E

La frutta secca, definita anche frutta a guscio, fornisce un elevato quantitativo di energia, molto utile per affrontare al meglio la giornata. Oltre a fornire energia, la frutta secca, è ricca di vitamine e minerali. Tra i minerali quelli più abbondanti sono il fosforo, il ferro e il potassio, insieme a tanti altri. Tra le vitamine, invece, quella maggiormente contenuta, è la vitamina E. Questa vitamina è un potente antiossidante.

Oltre alla vitamina E, la frutta a guscio fornisce elevate quantità di acidi grassi essenziali omega-3, si tratta di acidi grassi che hanno un effetto protettivo su cuore e vasi sanguigni.